Comunicato Stampa: I Passi Falsi vincono la prima edizione di 'Piemont Rock Festival'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

I PASSI FALSI VINCONO LA PRIMA EDIZIONE DI PIEMONT ROCK FESTIVAL

Si è conclusa domenica sera la prima edizione del Piemont Ròck Festival organizzata dall'Associazione M.G.P. con la collaborazione artistica di Canterò Edizioni Musicali & Discografiche e il coordinamento artistico del cantautore astigiano Piero Montanaro.
Un successo di pubblico e di partecipazione quasi inaspettato se si considerano i tempi veramente stretti per l'organizzazione e, soprattutto, le condizioni atmosferiche (pioggia sabato, gran freddo domenica) che hanno condizionato l'afflusso del pubblico soprattutto nella serata finale.
In ogni caso, l'inedita formula ha riscosso successo di pubblico a cominciare dal concerto dei Farinei dla Brigna venerdì scorso che ha fatto da apripista con la partecipazione di quasi mille persone.

Anche l'ottima cucina ha fatto da degno contorno alla festa della birra e del vino.
Ma torniamo al Piemont Ròck Festival come gara musicale.
La prima serata ha visto sul palco cinque gruppi rock per altrettante sfacettature di questo genere.
Hanno aperto gli astigiani Gibi e i Magnifici che hanno proposto loro brani molto ska e originali.

Hanno fatto seguito i Passi Falsi, risultati poi i più votati dalla giuria di esperti e, infine, domenica sera, i vincitori della manifestazione. Il gruppo è composto da Giuseppe Giampà, cantante e chitarra acustica, di S. Damiano d'Asti; Gianluca Guzzetta, chitarra ritmica e solista, di Asti; Lorenzo Maschio, basso, di Asti; Davide Santin, tastiere e programmazione batteria, di Villafranca d'Asti; Gialuca Amadio, chitarra e cori, di Santena, TO.
I Passi Falsi hanno proposto brani del loro recente cd Red pop delicious e cover di Vasco, Liftiba, Zucchero, Pelù, Santana. Alla fine della serata sono risultati i più votati sia dalla giuria popolare che dalla giuria di esperti vincendo quindi la prima edizione del P.R. F. aggiudicandosi ben 20 ore di sala di registrazione da effettuarsi presso il Never Studio di Asti collegato alle edizioni musicali Canterò.
Gli Incubo, vincitori della giuria popolare di sabato, formati da Diego Brusati, chitarrista, di Alpignano; Mizio Vescovi, cantante, di Torino; Jinko Calì, bassista, di Bardonecchia; Massimo Ravizza, chitarra ritmica, di Torino; Fabio Nora, alla batteria di Druento, pur essendo una formazione recentissima, addirittura dell'agosto 2003, vestiti con i costumi dei personaggi dei cartoni animati degli anni '70 – '80, hanno saputo prendere il pubblico con il loro repertorio composto in particolar modo di popolari sigle di cartoons televisivi.
Molto apprezzati The Bluway, purtroppo in formazione ridotta, con Marco Visconti, di Nizza M.to, alla batteria; Marco Giraudi, di Castelnuovo C., bassista e voce e dal leader Claudio Girardi, ottimo chitarrista e cantante. Il gruppo, infatti, si è classificato al 2° posto per la giuria tecnica.
Pure molto bravi gli Alltheniko di Vercelli che hanno proposto un rock duro ove la chitarra di Giuseppe Parraco e la voce e il basso di Davide Celoria hanno fatto da protagonisti, supportati dal batterista Luca Traversa.
Visto il successo di questa prima edizione, l'organizzazione ha già ricevuto proposte per portare in tour la manifestazione, la prossima stagione, in ben altre cinque città. A risentirci, dunque, nel 2004 per la seconda edizione per la quale sono previste alcune significative iniziative dal punto di vista artistico.
Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.