Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 04/02/2014

Bono si lamenta di nuovo: 'U2 quasi irrilevanti'. Album tra 2 mesi

Bono si lamenta di nuovo: 'U2 quasi irrilevanti'. Album tra 2 mesi

In inglese si dice self-deprecating. E' l'atto col quale una persona tende a sminuire, sottovalutare se stessa e le proprie abilità. Bono di tanto in tanto rispolvera i fasti di questa quasi rara arte e li offre, sorta di moderni cahiers de dolèances, ad intervistatori e media tutti.
Nell'ottobre 2011 il cantante degli U2 così si era lamentato: "Non sono così sicuro che il futuro possa ancora riservarci delle sorprese. I ragazzi continuano a dirmi: 'La vuoi smettere di andare in giro a dire che ormai siamo diventati irrilevanti, rispetto alla realtà musicale attuale?'. Non lo so... Ci sarebbe piaciuto chiudere la nostra carriera nel 2009, subito dopo la pubblicazione di 'No line on the horizon', anche se - effettivamente - ho qualche dubbio...".
E adesso ci risiamo. Sentito da Zane Lowe di Radio 1 della BBC, Bono, la cui band ha pubblicato gratis su iTunes la nuova canzone "Invisible" lo scorso 2 febbraio, rispondendo a una domanda sulla difficoltà di rimanere rilevanti ha detto: "Siamo sull'orlo dell'irrilevanza". Poi ha aggiunto: "Occorre fare cose rilevanti per se stessi e per il punto in cui si è arrivati, raccontare con sincerità le esperienze che si stanno facendo. Se ciò è rilevante per la gente, ottimo. Ma non sappiamo". Bono ha anche parlato delle fonti di ispirazione alle quali gli U2 hanno attinto per la nuova prova di studio. "Siamo tornati indietro al perchè, quando abbiamo iniziato, volevamo essere una band. Ascoltavamo Kraftwerk e Ramones, ed entrambi si avvertono su 'Invisible'".

Il cantante ha aggiunto che il nuovo album è ancora in lavorazione e sarà pronto tra due mesi. In quanto all'attività live, si profilano concerti al coperto dopo anni e anni di show negli stadi. "Per quest'album inizieremo indoors", ha detto.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!