Quer pasticciaccio brutto di 'Rise & fall of Paramount Records, volume one'

Quer pasticciaccio brutto di 'Rise & fall of Paramount Records, volume one'

Guai per la Third Man Records (di Jack White) e la Revenant, che in collaborazione hanno pubblicato - qualche mese fa - un monumentale cofanetto intitolato  "Rise & fall of Paramount Records, volume one (1917-1932)", con oltre 800 brani tratti dall'archivio storico della Paramount.

Ora un'organizzazione no-profit - la George H. Buck, Jr. (GHB) Jazz Foundation - sostiene di possedere i diritti di tutte le incisioni presenti nel box, in quanto George H. Buck (discografico proprietario di molte etichette jazz, deceduto nel 2013 a 85 anni d'età) li avrebbe acquistati in blocco nel 1970.

Incisioni contenute nel box sono state, nel corso degli ultimi 50 anni, stampate e diffuse da diverse altre etichette, senza che la George H. Buck, Jr. (GHB) Jazz Foundation ponesse mai alcun veto, fatto che è stato immediatamente fatto notare da Dean Blackwood, co-fondatore della Revenant, che si è comunque dichiarato più che disponibile a sanare eventuali pendenze se saranno prodotti documenti validi che provino la proprietà dei brani da parte della fondazione.
In risposta un portavoce della George H. Buck, Jr. (GHB) Jazz Foundation ha detto che prima di ora non è mai stata fatta obiezione perché si trattava di stampe contenenti pochi brani - ma con una massa di 800 canzoni tutte utilizzate in una volta, la violazione diviene davvero grande e merita un'azione legale.

Non è chiaro come si evolverà la faccenda, anche perché al momento dei documenti chiave non c'è traccia.
Intanto il prossimo novembre è prevista l'uscita di un secondo volume dell'antologia...


 
[Andrea Valentini]

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.