4 milioni di canzoni mai ascoltate su Spotify: le promuove Forgotify

4 milioni di canzoni mai ascoltate su Spotify: le promuove Forgotify

Su Spotify ci sono, a quanto pare, 4 milioni di canzoni che nessuno ascolta, e un sito Internet che si è dato l'ironico nome di Forgotify ha deciso di provare a porre rimedio alla situazione. "Ci ha scioccato venire a sapere che il 20 % dei brani disponibili su Spotify non è mai stato ascoltato. Nemmeno una volta: quel che si potrebbe chiamare una farsa musicale", hanno spiegato i promotori dell'iniziativa, Lane Jordan, J Hausman and Nate Gagnon. "Cosicché ci siamo messi in testa di dare a queste canzoni dimenticate un altro modo di raggiungere i vostri padiglioni auricolari. Così è nato Forgotify".

Per accedere alle canzoni presenti nel sito è necessario prima registrarsi a Spotify  o attivare il proprio account, anche via Facebook: iniziato l'ascolto di un brano, l'utente può decidere di convididerlo attraverso i social media o di passare al successivo (senza possibilità, però, di tornare indietro).

Una prova effettuata al momento di scrivere il pezzo suggeriva come primo ascolto un brano classico di Benjamin Britten, seguito da titoli di artisti quali Maurice Chevalier, Frank Marino & Mahogany Rush, Francis Lai e Vladimir Horowitz (ma anche canzoni estratte da antologie di canzoni popolari italiane).

Di Forgotify, in Inghilterra, si sono interessati in queste ore testate come Metro e Music Week.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.