Rdio e Shazam, servizio integrato in 35 Paesi (ma non ancora in Italia)

Non è ancora disponibile in Italia (dove peraltro il servizio di streaming è attivo dal marzo dell'anno scorso) l'applicazione di "music discovery" per smartphone iOS (Apple) e Android lanciata congiuntamente da Rdio e Shazam, società titolare del brevetto del più popolare sistema di ricononoscimento musicale al mondo. La app è già accessibile in 29 Paesi, cui si sono appena aggiunti Francia, Spagna, Germania, Irlanda, Nuova Zelanda e Sud Africa. L'ascolto di Rdio su dispositivi mobili è gratuito per due settimane, trascorse le quali bisogna abbonarsi al servizio (9,99 euro o dollari al mese).

"Grazie alla nostra collaborazione in molti dei Paesi principali del mondo siamo oggi in grado di offrire a più di 270 milioni di utenti di Shazam la possibilità di ascoltare istantaneamente, in esclusiva su Rdio, una canzone appena identificata e di costruire immediatamente sulla stessa piattaforma una playlist", ha spiegato il chief product officer di Shazam Daniel Danker. Anthony Bay, chief executive officer di Rdio, ha aggiunto che "tutte le canzoni 'taggate' su Shazam vengono automaticamente aggiunte a una playlist chiamata 'My Shazam Tracks' su Rdio, così da facilitare l'identificazione, il salvataggio e l'organizzazione delle proprie scoperte musicali". "Rdio e Shazam", ha aggiunto, "sono in prima linea per quanto riguarda le modalità con cui il pubblico scopre nuova musica".

Music Biz Cafe, parla Paola Marinone (BuzzMyVideos)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.