Brescia Music Art terza giornata: l’inedita accoppiata Madaski-Culicchia e le pagine di Enrico Ruggeri

Brescia Music Art terza giornata: l’inedita accoppiata Madaski-Culicchia e le pagine di Enrico Ruggeri

E se deve essere contaminazione, che lo sia fino in fondo. E in fondo cosa contamina di più di un remix, cosa disturba e contagia di più che un incrinarsi progressivo, un deturparsi e trasfigurarsi in nuova figura/cosa di un qualsiasi originale? Una bella accoppiata, quella proposta dallo scrittore Giuseppe Culicchia (al suo attivo i romanzi "Tutti giù per terra", "Paso doble" e "Bla bla bla") e dal contaminatore e ‘technico’ musicale Madaski (incarnazione cyber del più ortodosso, ma altrettanto curioso, Mada degli Africa Unite): i due fanno a pezzi musica, parole, canzoni, prendono e riciclano, comprimono, dilatano, campionano e poi, astraendoli dal contesto, ricompongono in nuova forma. E così ecco Culicchia che legge, ‘distorto’ e disturbato, il suo primo articolo su Madaski; ecco Mada che propone i suoi remix - rigorosamente dal vivo - di "Corto circuito" (99 posse), "Questa è la mia casa" (Jovanotti), "Forma e sostanza" (CSI), "Strani giorni" (Battiato), "Vacanze romane" (Antonella Ruggiero). Come si vede, ce n’è per tutti i gusti, e ce n’è anche quando, su base e interventi live di Madaski, Culicchia contamina il groove con il suo ritmo di lettura, a sua volta campionando e citando (il finale del suo "Bla bla bla", che culmina nel "fotti il padre, fotti la madre, fotti il figlio, fotti lo spirito santo e amen" ricorda tanto il "choose life" di Trainspotting). Il pubblico, curioso, resta a guardare e ascoltare con attenzione, tributando alla fine un applauso convinto. Così come convinti sono anche gli applausi che accolgono le letture di Enrico Ruggeri, che propone alcuni scritti tratti dal suo libro pubblicato da Stampa Alternativa. Colpiscono soprattutto le poesie, più vicine nella forma, e quegli esempi ammirevoli di sintesi che offrono alcune sue canzoni. Salutato Ruggeri, il Festival si sposta a Rezzato per la performance di Omar Pedrini e Aldo Busi, di cui Rockol riferirà più tardi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.