Impresa tedesca contro Warner: 'Viola i brevetti sul Dvd Plus (CD+Dvd)'

Impresa tedesca contro Warner: 'Viola i brevetti sul Dvd Plus (CD+Dvd)'
Warner Music, casa discografica del gruppo americano Time Warner, sembra credere molto nelle potenzialità del Dvd Plus, supporto che abbina su due facciate diverse CD audio tradizionale e Dvd multimediale: ma i suoi programmi di investimento sul nuovo formato, che dovrebbero concretizzarsi l'anno prossimo negli Stati Uniti in collaborazione con Sony Music, rischiano ora di essere bloccati dal Dierks Group, l'impresa tedesca che ne ha ideato e sviluppato la tecnologia di produzione.
Dieter Dierks, produttore discografico di gruppi come Scorpions, Twisted Sister e Plasmatics nonché fondatore di un omonimo gruppo industriale che include fabbriche di stampaggio e studi di registrazione, accampa infatti l'esistenza di suoi brevetti e diritti esclusivi sul Dvd Plus, e minaccia conseguentemente azioni legali contro il gruppo Warner se quest'ultimo non terrà fede ai contratti esistenti. La vicenda in realtà è abbastanza complicata, perché la stessa Warner, nell'aprile di tre anni fa, aveva ceduto a Dierks il know how e i diritti di sfruttamento di una tecnologia per la produzione di Dvd “combinati” a doppia facciata su cui stava lavorando all'epoca per suo conto. I portavoce della major negano l'esistenza di brevetti esclusivi per il territorio USA e sostengono che l'unico obbligo di Warner, a questo punto, consisterebbe nello stampare il logo Dvd Plus sulle confezioni dei dischi; quanto alle royalty che Dierks pretende sulle vendite future dei supporti, queste varrebbero solo per il mercato tedesco. Phil Carson, discografico anch'egli e socio di Dierks nell'impresa, la vede diversamente: “Il nostro lavoro e i nostri investimenti sono stati sabotati”, ha dichiarato al Financial Times. “Ci sono voluti sangue sudore e lacrime per far funzionare questo formato, e ora il tutto rischia di dileguarsi nel nulla”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.