Premiato al Sundance il documentario su Nick Cave '20.000 days on earth'

Premiato al Sundance il documentario su Nick Cave '20.000 days on earth'

Il documentario su Nick Cave intitolato "20.000 days on earth" - appena presentato al Sundance Festival di Park City (Utah) - ha riscosso decisamente il consenso della giuria, che gli ha conferito ben due premi.

La pellicola, co-firmata da Iain Forsyth e Jane Pollard, immortala 24 ore di vita di Cave (rappresentate, a detta degli autori, in maniera "romanzata", per cui possiamo dire di essere nel campo della docu-fiction, o qualcosa del genere!).
A Forsyth  e Pollard è andato il riconoscimento per la miglior regia nella categoria World Cinema Documentary, mentre a Jonathan Amos è andato quello per il miglior montaggio, sempre nella medesima categoria.

Il titolo del documentario, e il documentario stesso, è stato ispirato da un appunto di Cave, che in uno dei bloc-notes che utilizza per raccogliere le idee musicali, ha stimato il tempo che ha passato e passerà sulla terra.

Contenuto non disponibile

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.