Oggi in breve: Patti Smith, Aimee Mann e Ted Leo, Justin Bieber, Courtney Love

Oggi in breve: Patti Smith, Aimee Mann e Ted Leo, Justin Bieber, Courtney Love

Alla recente festa per il suo sessantasettesimo compleanno, tenutasi alla Webster Hall di Manhattan, a New York, lo scorso 30 dicembre Patti Smith (nella foto) ha stupito il pubblico con una cover che in pochi sospettavano far parte del suo repertorio: "Voglio cantarvi quella che, a mio parere, è stata la canzone dell'anno", sono state le parole che la sacerdossa del punk ha utilizzato per introdurre al pubblico la sua versione di "Stay", singolo di Rihanna estratto dall'album "Unapologetic".



Aimee Mann e Ted Leo hanno dato vita ad un nuovo gruppo, i Both: il duo pubblicherà il proprio omonimo album d'esordio - composto da unidici brani - il prossimo 15 aprile sotto l'egida dell'etichetta controllata dalla cantautrice canadese, la SuperEgo Records. Il primo estratto dal lavoro, "Milwaukee", è già stato reso disponibile all'ascolto.



Quattro milioni di tweet in 24 ore: questo l'ennesimo record fatto registrare da Justin Bieber, che nella giornata che ha visto trapelare l'indiscrezione del suo arresto per guida in stato di ebbrezza a Miami ha fatto versare fiumi di bit ai quattro angoli del globo. La curiosità: dei primi tre hashtag relativi al fermo (e al successivo rilascio su cauzione) della giovane star canadese due - il più utilizzato e il secondo - erano evidentemente a favore del cantante (#WeWillAlwaysSupportYouJustin e #FreeBieber), mentre il terzo (#DeportBieber, traducibile più o meno con #deportateBieber) un po' meno. Tra i tanti interventi registrati al proposito c'è da segnalare quello di Emis Killa, piazzatosi in testa alla classifica Oboscore dei tweet di artisti italiani più popolari nella settimana appena conclusasi: pur non citando direttamente il nome della star canadese (ma corredando il suo post con l'hashtag #believeme), il rapper lombardo ha osservato come "un ragazzo così giovane con tutta quella popolarità è normale che abbia delle sbandate, voi sareste già impazziti".

Courtney Love è stata dichiarata non colpevole dalla giuria popolare chiamata a deliberare sulla causa per diffamazione intentata alla cantante da una sua ex legale, Rhona Holmes, che la accusava di averla pubblicamente diffamata via Twitter: i giurati hanno accolto la tesi difensiva presentata dai legali della vedova Cobain, secondo i quali il tweet incriminato (cancellato poco dopo la pubblicazione) sarebbe stato inviato per sbaglio dopo essere stato confuso per un messaggio privato.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.