Umbria Jazz, addio a Alberto Provantini

Umbria Jazz, addio a Alberto Provantini

Alberto Provantini, ex giornalista dell'Unità, dal 1983 al 1992 parlamentare alla Camera dei Deputati tra le fila del Partito Comunista e tra i fondatori di Umbria Jazz, è morto oggi all'età di 72 anni: "Per Umbria Jazz la morte di Alberto Provantini è un lutto di famiglia.

Nel senso che abbiamo perso colui che a buon diritto può essere ricordato come il padre di quella incredibile idea che, nella estate 1973, diventò la prima edizione di Umbria Jazz", lo ricordano gli organizzatori della manifestazione in un comunicato ufficiale comparso oggi sul sito della rassegna, "Provantini era l'assessore al turismo della giovane giunta regionale, e recepì subito il progetto che Alberto Alberti e Carlo Pagnotta gli prospettarono. Di più: fu lui che, a fronte di una visione di jazz festival tutto sommato tradizionale, non dissimile da quelli che si facevano allora in Italia e nel mondo, lanciò la provocazione: e se fosse gratis ed all'aperto? Il jazz non più nel chiuso dei club ma nelle piazze, negli ambienti naturali, tra le bellezze monumentali dell'Umbria. Quello che accadde è noto. Ciao Alberto, con la gratitudine di Umbria Jazz e soprattutto dei milioni di ragazzi (e non) che sono stati felici proprio per quella tua magnifica idea".

Tra i tanti artisti che nel corso degli anni hanno calcato le assi di Umbria Jazz, si ricordano - tra gli altri - B.B. King (per cinque edizioni, tra l''82 e il 2011), Burt Bacharach (nel 2009), Carlos Santana (per tre edizioni, tra l''88 e il 2011), Erykah Badu (nel 2012), Herbie Hancock (per dodici edizioni, tra l''83 e il 2013), Miles Davis (per tre edizioni, tra l''85 e l''89), Stevie Ray Vaughan (nell''85) e Van Morrison (nel 2003).

Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.