'Salvate il Bottom Line': rischia di chiudere il celebre club newyorkese

'Salvate il Bottom Line': rischia di chiudere il celebre club newyorkese
Allan Pepper e Stanley Snadowsky, fondatori e tuttora titolari del minuscolo ma leggendario club situato nel cuore del Greenwich Village newyorkese, culla del miglior cantautorato USA (e non solo) nonché trampolino di lancio di artisti come Bruce Springsteen, hanno lanciato via Internet il loro accorato s.o.s. Il Bottom Line rischia di chiudere per mancanza di fondi, vittima del caro affitti, della recessione economica e dell’effetto shock provocato dai tragici eventi dell’11 settembre 2001. Dopo l’attacco alle Torri Gemelle, scrivono Pepper e Snadowsky sul sito del club di South Manhattan (www.bottomlinecabaret.com), l’affluenza ai concerti è calata sensibilmente e gli incassi non permettono più di fare fronte alle bollette né di pagare regolarmente il canone di affitto: tanto che l’Università di New York, proprietaria dei muri del locale, ha già avviato le procedure per lo sfratto.
Uno dei pochi esercizi a gestione “familiare” capaci di resistere, finora, alle lusinghe e alla concorrenza delle grandi società che dominano il mercato della musica dal vivo negli USA, il Bottom Line ha un’unica via di salvezza: saldare al più presto i debiti contratti nei confronti dell’Università, 185.000 dollari, ottenendo in cambio dall’amministrazione accademica l’autorizzazione a tenere in esercizio il locale (proprio nelle ultime ore è arrivata la notizia che l'ateneo newyorchese ha concesso una proroga di un mese ai gestori del club). A questo scopo Pepper e Snadowsky hanno chiesto aiuto al loro pubblico, invitandolo a fornire testimonianza sull’importanza culturale che il locale riveste per residenti e frequentatori della zona e, soprattutto, a partecipare numeroso ai concerti che ancora vi si tengono regolarmente. Altrimenti, ammoniscono i due titolari, il Bottom Line non arriverà il 12 febbraio prossimo a celebrare il suo trentesimo compleanno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.