Londra: addio alla Rondor, marchio storico del music publishing

Chiude bottega, nella capitale britannica, una delle insegne storiche nel settore delle edizioni musicali, Rondor Music, titolare di un catalogo di oltre 60 mila canzoni che comprende successi e classici di Beach Boys (“California girls”, “Good vibrations”), Otis Redding (“Sitting on the dock of the bay”), Aretha Franklin (“Respect”), Al Green (“Let’s stay together”), Eric Clapton (“Tears in heaven”), Peter Frampton (“Baby I love your way”), Tom Petty (“American girl”) e Dire Straits (“Money for nothing”).

La casa londinese, che nell’agosto del 2000 era stata acquistata dal gruppo Universal Music Publishing (vedi News), è stata ora completamente assorbita nelle strutture della major (con conseguenti tagli al personale). Il motivo, spiega un comunicato emesso dalla stessa Universal, risiede nella necessità di allestire “una società il più efficiente e competitiva possibile”, in grado di “assicurare una crescita futura” e “rispondere al meglio all’evoluzione dei mercati”. Resta invece operativa (almeno per il momento) la sede americana della società. .


La Rondor Music venne costituita nel 1962 da Herp Albert e Jerry Moss, pionieri della scena indipendente dell’epoca e fondatori del celebre marchio discografico A&M.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.