Classifiche UK, nella corsa al vertice gli Starsailor meglio di David Bowie

Classifiche UK, nella corsa al vertice gli Starsailor meglio di David Bowie
I Black Eyed Peas, con la loro “Where is the love?”, rimangono nuovamente al primo posto delle classifiche britanniche dei singoli. Debutta al numero 2 “Sweet dreams my LA ex” di Rachel Stevens, la piacente cantante che fino a pochi mesi fa ha militato negli S Club, ex S Club 7. “White flag” di Dido scende dal numero 2 al 3, mentre al 4 entra “Hey whatever”, disco che segna il ritorno dei Westlife. E c’è anche un ritorno per chi ha la memoria lunga: sul quinto scalino si posiziona “Pandora’s kiss” di Louise, uscita dalle Eternal nel ’96 ed ora moglie del calciatore Jamie Redknapp. La quarta new entry delle sette che questa settimana rivoluzionano la Top 10 del Regno Unito è costituita da “Someday” dei canadesi Nickelback, quelli di “How you remind me”. “Baby boy” dei Big Brovaz cala dal 4 al 7, poi all’8 arriva “Superstar” della 21enne Jamelia. Sono altre due novità a completare il Gotha degli ultimi sette giorni. Il nono posto segna il ritorno dei So Solid Crew, che erano discograficamente muti da parecchio tempo ed ora spezzano il silenzio con “Broken silence”, mentre sul decimo si ferma “Eat you alive”, il singolo col quale si ripresentano i Limp Bizkit di Fred Durst. Stranamente “Senorita”, il nuovo di Justin Timberlake, si arena in tredicesima posizione.
Semirivoluzionata anche la Top 10 degli album. Rimane inchiodato al vertice “Permission to land” degli esuberanti Darkness, poi i due primi nuovi arrivi: si tratta di “Silence is easy” degli Starsailor, che vola al numero 2, e di “Reality” di David Bowie, che nonostante il blasone (e la copertura mediatica) deve accontentarsi della terza piazza. “Seal IV” del redivivo Seal, il quale era rimasto lontano dai riflettori per cinque anni, si prende il numero quattro. Sgrana in basso di due “Dutty rock” di Sean Paul, ora quinto, mentre sulla sesta tacca plana “Grand champ” di DMX. Si sgranocchia dieci posizioni il veterano “Gotta get thru this” di Daniel Bedingfield, che dopo ben 52 settimane di presenza in classifica rimbalza dal numero 17 al 7.Veramente curioso il posizionamento di Hayley Westenra. Si tratta di una giovane soprano neozelandese, che questa settimana spedisce il suo “Pure” al numero 8 con circa 19.000 copie vendute; la ragazza, 16 anni, ha già in tasca un contratto da circa 4 milioni di euro e, oltre a brillare sull’ottavo gradino, è anche al primo posto delle chart di musica classica. Dal numero 15 vola al 9 “Elephunk” dei Black Eyed Peas, poi chiude l’ultraveterano “Come away with me” di Norah Jones, da 77 settimane in classifica. Sprofonda dal 2 al 15 “Dance of death” degli Iron Maiden, non male (19) il debutto UK, “Get born”, dei rockers Jet.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.