Germania, dopo quindici anni il mercato discografico torna a crescere

Germania, dopo quindici anni il mercato discografico torna a crescere

I segni di ripresa che si manifestano sul mercato discografico mondiale riguardano anche la Germania, quarto Paese al mondo per vendite di prodotti discografici che tuttavia da ben quindici anni non registrava risultati positivi (e che proprio nel 2012 aveva subìto il sorpasso da parte del Regno Unito): secondo i dati elaborati da GfK e pubblicati dall'associazione nazionale dei discografici BVMI, invece, il 2013 si è chiuso con un piccolo incemento di fatturato, + 1 %, per un valore di 1,45 miliardi di euro. Al miglioramento dei conti ha ovviamente contribuito soprattutto il settore digitale (download e streaming), + 12 %, ma anche il mercato dei supporti fisici (cd) ha sostanzialmente tenuto perdendo soltanto il 2 % sull'anno precedente. Il repertorio locale, intanto, ha rafforzato la sua presa sul mercato dal momento che sette degli album più venduti dell'anno sono stati di artisti tedeschi.

"Il successo della stagione natalizia e la forte richiesta di prodotti fisici hanno promosso uno sviluppo positivo nella seconda parte dell'anno", ha dichiarato a Billboard il managing director della BVMI Florian Drücke. "Le strategie adottate dall'industria e la diversità delle opzioni a disposizione per ascoltare musica sono state bene accolte dagli appassionati". "Ciò nonostante", avverte Drücke, "siamo solo all'inizio di un cammino ricco di incognite: la possibilità di godere di una crescita sostenuta nel futuro dipende non solo dagli sforzi delle case discografiche e dei servizi musicali ma anche dall'uso illegale di musica su Internet".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.