Festival di Sanremo: i discografici aprono uno spiraglio alle trattative

Dopo la netta presa di posizione della FIMI sull'impossibilità di mandare gli artisti delle major alla prossima edizione del Festival di Sanremo (vedi News) si è aperto uno spiraglio tra le case discografiche. Dopo l'annuncio dell'AFI (l'altra associazione dei discografici italiani) di essere disposta a trattare con la Rai anche Pietro La Falce, presidente della Universal Music italiana, ha dichiarato di essere disposto a lasciare una porta aperta al colloquio. Secondo La Falce se la lettera di intenti firmata in agosto del direttore generale della Rai Cattaneo diventasse un impegno nero su bianco del Consiglio di amministrazione di Viale Mazzini, con il dettaglio sui contenuti e l'impegno sui pagamenti, “allora ci sarebbe ancora lo spazio per lavorare insieme". (Fonte: La Repubblica)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.