Musica on-line: esclusive e prezzi ribassati per BuyMusic

Musica on-line: esclusive e prezzi ribassati per BuyMusic
Il modello di consumo musicale “digitale” introdotto da Apple Computer (canzoni acquistabili “alla carta”, singolarmente, invece di pagare un canone forfettario di abbonamento; possibilità generalizzata di copiare i file scaricati dal disco fisso del pc trasferendoli su CD registrabili o sulla memoria di lettori digitali portatili) comincia, come previsto, a fare proseliti. Gli occhi degli esperti e delle case discografiche indagano ansiosi sulle reazioni riservate ai primi servizi del genere in formato Windows, il sistema operativo che alberga nella grandissima maggioranza dei computer in circolazione nel mondo. Uno dei pionieri in questo campo è il sito americano BuyMusic.com, che da qualche giorno è entrato in funzione vendendo singoli brani a prezzi, in alcuni casi, più convenienti dell’iTunes Music Store (79 centesimi di dollaro contro 99); su livelli analoghi si pone l’offerta del negozio on-line di Virgin Megastores, che ai consumatori europei pratica sconti fino a 0,86 euro a brano (ma solo dopo un volume consistente di acquisti: vedi News). BuyMusic.com, che ha ingaggiato un ex dirigente di Napster, Liz Brooks, per seguire lo sviluppo del business, ha inaugurato l’attività proponendo alcune esclusive on-line come quella riguardante il nuovo album dell’emergente cantautore John Mayer.
Secondo l’istituto di ricerche Forrester Research, almeno una decina di piattaforme di distribuzione digitale sul modello di quella lanciata da Apple si affacceranno su Internet da qui a fine anno; la Sony Music (vedi News) ha intanto annunciato il lancio di un proprio servizio di vendita on-line entro la primavera del 2004.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.