Prezzi dei CD: favorevoli, contrari e astenuti sul taglio deciso da Universal

Ancora reazioni contrastanti, negli USA, alla decisione di Universal Music di tagliare drasticamente i prezzi al pubblico dei CD eliminando contemporaneamente gli sconti e i contributi pubblicitari ai negozianti (vedi News).
Il direttore della distribuzione della major, Jim Urie, ha fatto sapere che alcune catene di rivenditori “minori” come Newbury Comics, Hastings e Bull Moose hanno già dato la loro adesione all’iniziativa, e che altri marchi si stanno aggiungendo. Ma molte perplessità serpeggiano tra numerosi altri negozianti indipendenti come tra le grosse imprese commerciali, che si trovano a fronteggiare costi fissi molto alti con margini improvvisamente ridotti al minimo. “Ogni programma basato su prezzi più bassi è buono per l’industria come per il consumatore. Bisogna vedere se lo è altrettanto per i rivenditori e per i distributori” ha sintetizzato il boss di Trans World, Bob Higgins, a colloquio con il sito HITSDailydouble. Altre voci – manager di artisti, avvocati, semplici consumatori – sono intervenute pubblicamente nel dibattito (mentre le major concorrenti tacciono, forse preparando le contromosse). E tra queste sembra prendere piede l’idea che sia forse troppo tardi per tentare un recupero di quell’ampia fetta di pubblico perduta a vantaggio dei siti Internet peer-to-peer che consentono lo scambio gratuito di musica. Secondo un utente Internet che ha voluto dire la sua sulla vicenda, “è come abbassare il prezzo dei francobolli per incoraggiare la gente a scrivere più lettere”.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.