La nuova Vivendi: c'è davvero posto per la musica?

Concordata la cessione a General Electric/NBC della quota di maggioranza di Vivendi Universal Entertainment (la divisione che controllava cinema, televisione, parchi di divertimento: vedi News), la multinazionale francese pensa a come riorganizzare le proprietà rimaste in suo possesso, e tra queste la casa discografica Universal Music.

L'amministratore delegato di Vivendi, Jean-René Fourtou, ha pubblicamente ammesso, in questi giorni, che il mercato discografico “sta andando in pezzi”: quasi un'implicita ammissione che, in contrasto con precedenti dichiarazioni d'intenti, un'offerta considerata interessante, per Universal, potrebbe anche essere bene accetta (nessuno si è fatto formalmente avanti, finora: ma si sa che gli ex proprietari, i canadesi Bronfman, sarebbero interessati a riprendersela, vedi News). Le intenzioni di Fourtou, del resto sono chiare. Le telecomunicazioni diverranno il core business della nuova Vivendi, molto più snella e orientata al mercato interno di prima: tanto che in un prossimo futuro l'impresa potrebbe assumere il nome di Cegetel, la società francese del gruppo che opera sul mercato del wireless. Dovrà cambiare nome, a quel punto, anche la major musicale?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.