USA, nei campus universitari lezioni su file sharing e diritto d'autore

USA, nei campus universitari lezioni su file sharing e diritto d'autore
Gli studenti dei college americani, lo zoccolo duro di Napster e poi di KaZaA, vanno a scuola di antipirateria. Alcuni prestigiosi atenei americani, come la Penn State University (che in passato, vedi News, era finita nell'occhio del ciclone per vicende collegate al file sharing illegale) hanno raccolto il grido di dolore dell'industria discografica e cinematografica, ed accolgono oggi i loro allievi, matricole e veterani, con un corso che si propone di educarli al valore del copyright nonché ad un uso corretto dei computer e delle reti Internet a banda larga in dotazione agli istituti accademici.
Il presidente della Penn, Graham Spanier, è stato uno dei primi a garantire un appoggio concreto alla Recording Industry Association of America (RIAA), impegnata proprio di questi tempi (vedi News) in un'azione a tappeto destinata a smascherare e a portare in tribunale chi fa circolare in rete grandi quantità di musica e video non autorizzati. Nel suo programma educativo sono previste anche delle sanzioni: chi insiste nello scambio illecito di musica e immagini, dopo avere ricevuto un paio di ammonizioni, rischia l'interdizione dall'uso delle reti informatiche scolastiche e, nei casi più gravi, addirittura l'espulsione dall'istituto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.