NEWS   |   Pop/Rock / 31/12/2013

School of Seven Bells, è morto a 35 anni Benjamin Curtis

School of Seven Bells, è morto a 35 anni Benjamin Curtis

Alla fine non ce l'ha fatta: Benjamin Curtis, il frontman del gruppo statunitense School of Seven Bells, si è spento domenica sera a New York. Fatale è stato quel linfoma che gli era stato diagnosticato lo scorso febbraio e per il quale Curtis era stato ricoverato presso il Sloan-Kettering Memorial Cancer Center; a confermare il decesso è stata l'altra metà degli School of Seven Bells, Alejandra Deheza, tramite un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale della band: "L'altra sera, 29 dicembre, abbiamo perso il nostro amico e fratello Benjamin Curtis. Lottava contro un cancro. Non possiamo che ringraziare tutti coloro che negli anni hanno sostenuto lui e la sua musica", si legge nel messaggio delle sorelle Deheza, "con il vostro sostegno avete dimostrato quanto lui fosse amato e quante vite è riuscito a toccare con la sua musica. Perderemo per sempre una persona rara e piena di talento ma abbiamo avuto la fortuna di poter condividere con lui la sua musica e questo è qualcosa che possiamo tenere con noi per sempre".

Sulle scene musicali dalla fine degli anni Novanta, prima di fondare gli School of Seven Bells Curtis ha militato in diverse formazioni rock come i Tripping Daisy e i Secret Machines. Nel 2007, assieme a Alejandra Deheza, formò gli School of Seven Bells (noti anche come SVIIB) una band con la quale in cinque anni ha registrato tre album. L'ultimo, "Ghost story", ha raggiunto il mercato nel 2012, poco prima della diagnosi della malattia.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi