Iron Maiden: la pirateria è una risorsa per pianificare meglio i live

Iron Maiden: la pirateria è una risorsa per pianificare meglio i live

A dispetto dell'avversione dei papaveri dell'industria discografica - abituati a un business model forgiato molti decenni fa e a una condizione assimilabile a uno status acquisito, in alcuni frangenti - sembra che pensare fuori dagli schemi e non incancrenirsi nella lotta alla pirateria online sia un approccio vincente.

L'ennesimo esempio arriva dagli Iron Maiden, che lavorano da qualche tempo con Musicmetric- compagnia britannica specializzata nell'analisi dei dati del traffico online.

La band, con le informazioni raccolte dal partner, infatti, sta cercando di stabilire in quali parti del mondo la propria musica è più scaricata - e quindi ascoltata. In base a questi rilevamenti, poi, pianifica i tour e i live, eventi a cui i fan che magari non sono disposti a pagare per un disco, invece partecipano più volentieri. Risultato: la pirateria diventa uno strumento utile per stabilire dove concentrare l'attività live per ottenere profitti maggiori.

"L'analisi dei dati di Bittorrent per gli Iron Maiden ha evidenziato che il Brasile è un grande bacino di fan - e dato che il Brasile è uno dei posti in cui c'è il maggior traffico di file sharing al mondo, è un grande indicatore di popolarità", ha spiegato Gregory Mead, CEO e co-fondatore di Musicmetric. E infatti la band ha concentrato i propri sforzi live su quel continente, vedendo un grande incremento di vendita dei biglietti per i concerti.

"Con i loro incessanti tour, stando ai dati, gli Iron Maiden hanno trasformato con un certo successo i fan che scaricano gratis in fan che pagano per vederli", ha aggiunto Mead.

Contenuto non disponibile

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.