Quote di mercato, in Usa Universal oltre il 39 %

Quote di mercato, in Usa Universal oltre il 39 %

L'assorbimento - sia pure parziale - degli asset discografici della EMI, come previsto, ha proiettato la leader di mercato Universal Music verso la soglia del 40 % di market share. Negli Stati Uniti i dati di fine anno collocano la casa discografica controllata dalla francese Vivendi e diretta dall'inglese Lucian Grainge al 39,2 % in termini di vendite, l'8,1 % in più dell'anno precedente: incremento da imputare quasi del tutto alla EMI, che l'anno precedente deteneva una quota del 7,8 %. Alle spalle di Universal e a dispetto di una leggera flessione (- 0,2 %), Sony Music Entertainment si conferma il rivale più agguerrito con una quota di mercato del 30,2 %, mentre Warner Music (- 0,4 %) si deve accontentare - prima che l'assorbimento della Parlophone e di artisti come Coldplay e Pink Floyd abbia cominciato a produrre i suoi effetti più incisivi - del 14,7 %.

La classifica per etichette vede primeggiare negli Stati Uniti la Republic, sussidiaria di Universal: il marchio fondato e diretto dai fratelli Monte e Avery Lipman, che ha nel roster artisti come Drake, Lil Wayne, James Blake, Black Sabbath, Lorde e Pearl Jam, chiude il 2013 con una quota di mercato del 9,1 % (+ 0,6 %), lasciandosi alle spalle le due etichette leader della Sony, RCA e Columbia (entrambe posizionate al 7,6 %), Interscope Geffen A&M  (7 %), Capitol (6,5 %), UMG Nashville (5,3 %), Atlantic (4,7 %), Island Def Jam (3,7 %), Warner Bros. (3,5 %) e Sony Nashville (2,1 %).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.