Confermato, chiude 'XL' di Repubblica

Confermato, chiude 'XL' di Repubblica

In copertina Lou Reed e la scritta "Il rock è morto": si congeda così l'edizione cartacea del mensile "XL" del quotidiano "la Repubblica". La saracinesca abbassata era stata prevista lo scorso 23 settembre, quando un comunicato diffuso dal comitato di redazione di Repubblica aveva riferito del progetto, da parte del gruppo editoriale l'Espresso, di chiudere Repubblica XL, mensile che a metà del 2005 raccolse il testimone dell'inserto musicale del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari "Musica". Sulla pagina Facebook di "XL" si trova scritto: "L'ultimo XL cartaceo è in edicola. Da gennaio collegatevi al sito e a questa pagina". La chiusura dell'editoriale: "Con Lou Reed muore il rock, muore quella forza, quella capacità che nessun artista di oggi ha di andare contro il mondo, contro il potere, contro la morale corrente. Senza la forza nichilista ma al tempo stesso creativa del caos, la 'stella danzante' di Nietzsche, stiamo male, viviamo smarriti e depressi. Questo numero di XL è dedicato a Lou Reed: senza di lui anche questo giornale non avrebbe mai potuto esserci".
 

    In copertina Lou Reed e la scritta "Il rock è morto": si congeda così l'edizione cartacea del mensile "XL" del quotidiano "la Repubblica". La saracinesca abbassata era stata prevista lo scorso 23 settembre, quando un comunicato diffuso dal comitato di redazione di Repubblica aveva riferito del progetto, da parte del gruppo editoriale l'Espresso, di chiudere Repubblica XL, mensile che a metà del 2005 raccolse il testimone dell'inserto musicale del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari "Musica". Sulla pagina Facebook di "XL" si trova scritto: "L'ultimo XL cartaceo è in edicola. Da gennaio collegatevi al sito e a questa pagina". La chiusura dell'editoriale: "Con Lou Reed muore il rock, muore quella forza, quella capacità che nessun artista di oggi ha di andare contro il mondo, contro il potere, contro la morale corrente. Senza la forza nichilista ma al tempo stesso creativa del caos, la 'stella danzante' di Nietzsche, stiamo male, viviamo smarriti e depressi. Questo numero di XL è dedicato a Lou Reed: senza di lui anche questo giornale non avrebbe mai potuto esserci".
     

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.