Quote di musica italiana in radio, al Medimex Fassina apre uno spiraglio

Quote di musica italiana in radio, al Medimex Fassina apre uno spiraglio

Il viceministro dell'Economia e delle Finanze Stefano Fassina è favorevole alla possibilità di introdurre quote percentuali minime a tutela della musica italiana in radio e in tv: lo scrive, in un comunicato diramato oggi 6 dicembre Audiocoop, coordinamento delle etichette indipendenti legato al Mei, il Meeting delle Etichette Indipendenti che insieme all'Assocazione Amici della Musica è promotore di una proposta di legge che, sul modello francese, prevede in virtù di un "contratto di servizio" stipulato con la Rai e con i maggiori network privati una quota pari al 40 % di musica italiana all'interno della programmazione quotidiana, con un ulteriore 20 % destinato alla promozione di giovani talenti.

Fassina è intervenuto oggi al Medimex di Bari al convegno "Musica ed Economia negli anni del digitale; quali interventi per il futuro della musica italiana?", organizzato dallo stesso Mei che, insieme agli altri promotori del progetto - appoggiato tra gli altri da artisti come Piero Pelù, Eugenio Finardi e Piotta - è stato convocato a discuterne in un incontro presso il Ministero dell'Economia fissato per il mese di gennaio 2014.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.