Classifiche UK, ancora una volta in testa Beyoncé ma arriva l’italiano Benassi

Classifiche UK, ancora una volta in testa Beyoncé ma arriva l’italiano Benassi
Certo che fa un po’ impressione, impressione positiva s’intende, vedere un artista italiano il quale, al secondo posto della classifica britannica, sta minacciando il trono di Beyoncé Knowles. Eppure è proprio così ed è storia di questa settimana. La nuova chart britannica infatti ribadisce il dominio totale di Beyoncé delle Destinys’s Child, prima sia al vertice dei singoli con “Crazy in love” sia in testa agli album con “Dangerously in love”, ma vede anche l’imperiosa entrata, appunto al numero 2, di “Satisfaction” di Benny Benassi. Benassi (vero nome Marco)fa il produttore da più di dieci anni, il DJ da una quindicina, in Francia è ben conosciuto e poco più di un mese fa è uscito “Hypnotica”, il suo primo album. Al numero 3 “No letting go” firmata Wayne Wonder, passa dal 5 al 4 “Bring me to life” degli Evanescence. Buono il debutto di “Pass it on”, il singolo che anticipa il nuovo album dei Coral: numero 5. “Feel good time” di Pink arretra dal numero 3 al 6, salta direttamente in classifica al numero 7 “Invisible”, il nuovo singolo degli irlandesi D-Side. Chiudono “Real things” (8) di Javine, “Fast food song” (9) dei Fast Food Rockers e “Fly on the wings of love” (10) di Xtm & DJ Chucky. “Golden retriever” dei Super Furry Animals sbarca al numero 13, “Just because”, il ritorno dei Jane’s Addiction, al 14. “White wedding”, la cover che i Murderdolls hanno fatto del vecchio brano di Billy Idol, entra al numero 24; “Loose cannon”, il ritorno dei Killing Joke, si ferma al 25. Infine da registrare il grande strepito che i giornali popolari londinesi stanno facendo attorno al trentottesimo scalino, il numero d’esordio ottenuto da “Everything eventually” delle Appleton: si parla di 600 copie vendute e del prossimo licenziamento delle sorelle.
Per quanto riguarda gli album, “Dangerously in love” si conferma al vertice per la quarta settimana consecutiva e contiene l’avanzata di “Innocent eyes” di Delta Goodrem, numero 2. Piuttosto sorprendentemente, avanza dal numero 5 al 3 “Youth and young manhood” dei Kings Of Leon, gruppo USA con un sound da primi anni Settanta. Scende dal numero 2 al 4 “Permission to land” dei Darkness, conquista tre scalini ed è quinto il “Very best of” di George Benson, scende di due ed è sesta la compilation degli Osmonds, si riprende e passa dall’11 al 7 “You gotta go there to come back” degli Stereophonics, scende di due ed è ottavo “So much for the city” degli irlandesi Thrills. Chiudono “Fallen” (9) degli Evanescence e “Parts of the process” dei Morcheeba. Ottime le critiche ma vendite così così per la compilation “Lipstick traces” dei Manic Street Preachers, che esaurisce la corsa al numero undici. Non sorprende il rinnovato interesse per “The collection” di Barry White, che s’impenna dal numero 68 al 15. “Let go” di Avril Lavigne raggiunge le 50 settimane tonde nella classifica UK, e lo fa dal numero 17.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.