«Nella programmazione televisiva italiana, dominano i videoclip stranieri». E ci voleva un sondaggio per scoprirlo?

Secondo un sondaggio sulla programmazione musicale trasmessa in Italia condotto da ''Clip monitor'' e ideato da ''Comunicazione Democratica'' in collaborazione con il ''Gruppo Panarecord'' (e ci si sono messi in tre…), «nella programmazione televisiva italiana, dominano i videoclip stranieri». Solo uno su quattro dei videoclip trasmessi è infatti italiano. Il monitoraggio, svoltosi nelle settimana dal 5 al 12 ottobre scorso, si è svolto videoregistrando la programmazione mattutina (9.00-13.00), pomeridiana (14.00-18.00) e serale notturna (22.00 - 2.00) di MTV e TMC2, due reti che alla musica dedicano gran parte della loro programmazione.
“Solo” Franco Battiato, Ligabue, Nek e i Soerba riescono a entrare nella top ten dei video più programmati, che vede al primo posto (nella settimana presa in esame) Robbie Williams con “Millennium”); quasi sette video su dieci sono stranieri (il 67%, in gran parte inglesi e americani, contro il 33% dei video italiani).
Marco Galli, DJ di Radio 105 Network, così ha commentato il sondaggio: «Noi stiamo bistrattando la musica italiana». Apprezziamo il «noi», che presumiamo includa anche lo stesso Galli. Ma torniamo a chiederci: serviva davvero un sondaggio per arrivare a queste “clamorose” conclusioni?
Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.