Alabama, grazie a Dr. Dre rinasce lo storico studio Muscle Shoals Sound

Rinascono a nuova vita i leggendari studi di registrazione FAME e Muscle Shoals Sound di Muscle Shoals, Nord Alabama, che negli anni Sessanta e primi Settanta, la loro stagione d'oro, forgiarono l'inconfondibile suono del Southern Soul e del rock di marca "sudista". A permettere il pieno rilancio dei due storici impianti è un accordo di collaborazione che la Muscle Shoals Music Foundation ha siglato con Beats Electronics, società fondata da Dr. Dre e dal discografico/produttore Jimmy Iovine che al progetto destinerà una quota dei proventi realizzati durante la stagione natalizia grazie alle vendite delle sue celebri cuffie stereo e di altri accessori audio.

L'obiettivo principale della partnership è di rimettere in funzione la storica sala di registrazione del Muscle Shoals Sound Studio sita al numero 3614 di Jackson Highway, ma anche di lanciare un programma didattico-educativo che permetta a giovani musicisti, fonici e produttori di imparare gratuitamente l'arte e le tecniche della registrazione a fianco di professionisti del settore. "Magia è una parola troppo spesso abusata, nell'industria discografica, ma Muscle Shoals è diversa: è uno dei rari luoghi dove esiste sul serio", ha commentato Iovine (che è anche presidente dell'etichetta Interscope Geffen A&M). "Quando capita di catturare ripetutamente un suono così autentico e caratteristico, vale la pena di proteggerlo". Dello stesso avviso Rodney Hall, presidente della Muscle Shoals Music Foundation che ha rilevato da qualche anno la struttura, secondo cui "Muscle Shoals Sound è un amalgama musicale, funky e pieno di soul, di grandi strumentisti, cantanti e canzoni. Pensiamo che Beats sia il partner perfetto per questo progetto e vogliamo ringraziare tutto il suo staff per l'aiuto che ci sta dando nel mantenere vivo il nostro suono".

Fu il padre di Rodney, Rick Hall, bianco di umilissime origini innamorato della musica nera (in un'Alabama ancora profondamente razzista e segregata), a fondare nel 1959 i FAME Studios recentemente oggetto di un film documentario diretto da Greg Camalier. Dopo i primi successi ad opera di Clarence Carter e Arthur Alexander ("You better move on", poi ripresa dai Rolling Stones), gli studi ospitarono storiche sedute di registrazione di artisti come Etta James, Percy Sledge, Wilson Pickett e Aretha Franklin. Nel 1969 i turnisti Barry Beckett, Roger Hawkins, David Hood e Jimmy Johnson (noti come Swampers, e così ricordati in "Sweet home Alabama" dei Lynyrd Skynyrd) lasciarono la FAME per creare uno studio concorrente, il Muscle Shoals Sound, in cui andarono a incidere artisti come gli stessi Rolling Stones ("Brown sugar" e "Wild horses", dall'album "Sticky fingers", Bob Dylan (per l'album "Slow train coming"), Paul Simon, Bob Seeger e i Traffic. A fine anni '70 lo studio traslocò in una sede più moderna e funzionale a Sheffield mentre lo stabile originale di Jackson Highway venne abbandonato, anche se nel 2009 i Black Keys vi si recarono per incidere l'album "Brothers".







Caricamento video in corso Link


 

Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.