Oggi in breve 1: Neutral Milk Hotel, Cinderella, Lily Allen, Morrissey

Oggi in breve 1: Neutral Milk Hotel, Cinderella, Lily Allen, Morrissey

Tornano i Neutral Milk Hotel guidati da Jeff Magnum, per un tour di reunion che toccherà anche l'Italia. La band (che in formazione oltre a Magnum ora vede Scott Spillane, Julian Koster e Jeremy Barnes) si esibirà nel nostro Paese per due date nel mese di giugno 2014:
- 4 giugno, Radar Festival 2014 Preview Night, Padova, Castello Carrarese (apertura porte ore 18:00, inizio concerti ore 20:00, ingresso 15 euro più eventuali diritti di prevendita e commissioni)
- 5 giugno, ­ Beaches Brew ­ Hana Bi, Marina di Ravenna (Ingresso gratuito)

Novità in casa Cinderella - la band di glam metal/hair metal anni Ottanta. Il frontman Tom Keifer, infatti, ha appena pubblicato il suo debutto da solista - l'album intitolato "The Way Life Goes" (uscito per Merovee Records). Per promuovere il disco Tom ha realizzato un video relativo al brano "The Flower Song", canzone che sarebbe stata ispirata dalla compagna Savannah - che lo ha aiutato a scrivere tutti i brani dell'album, oltre che lavorarci in veste di co-produttore. Ecco il video:



Lily Allen ha condiviso online un breve e divertente clip che racconta il dietro le quinte (il making-of, se vogliamo dirlo all'americana) del suo nuovo video per il singolo "Hard out here". Nelle immagini si vede la Allen che cerca di imparare il twerking e parla con le ballerine che la accompagnano spiegando di non essere affatto brava a danzare; inoltre mette in chiaro l'intento del video, spiegando che non vuole denigrare le artiste e le ballerine di cui si fa la parodia, né vuole far passare il messaggio che lei si sente superiore.



Morrissey, tramite il fansite ufficiale "True to you", si è scagliato con veemenza contro il presidente degli USA Obama, colpevole - secondo l'ex Smiths, da moltissimi anni vegetariano e animalista convinto - di avere giustificato l'assassinio di 45 milioni di tacchini con il discorso annuale di presentazione per il Giorno del Ringraziamento. Il tradizionale discorso (chiamato "turkey pardon") prevede che al presidente venga donato un tacchino vivo che verrà poi ucciso e mangiato per la celebrazione. "Il Presidente Obama", scrive Morrissey, "nel nome del Ringraziamento supporta la tortura di 45 milioni di volatili orribilmente violati; trascinati in vasche elettrificate e poi sgozzati. E Obama ride. Haha, che divertente! Inoltre l'industria della carne è responsabile del 51% delle emissioni di gas serra, quindi è imbarazzante e stupido che il 'turkey pardon' della Casa Bianca supporti un'industria così perversamente crudele e irresponsabile a livello ambientale".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.