Jane’s Addiction, QOTSA, Audioslave: ecco come è partito il Lollapalooza

Jane’s Addiction, QOTSA, Audioslave: ecco come è partito il Lollapalooza
Messo in naftalina nel ’97 dopo essere stato uno degli eventi maggiormente di moda di metà anni Novanta, e dopo due o tre false partenze, quest’anno è finalmente scattato nuovamente il Lollapalooza, il festival itinerante USA per antonomasia. La prima data si è svolta a Noblesville, Indiana, ma il sole non ha voluto sorridere sul grande sforzo di Perry Farrell, leader dei Jane’s Addiction e capataz del Lolla, che tanto si era impegnato per rimettere il carrozzone in piedi: un nubifragio dalle proporzioni bibliche, abbattutosi su Noblesville poche ore prima dello show, ha trasformato il prato in una sorta di palude. Ma quanta gente c’era? Esattamente metà di quella che avrebbe potuto esserci, riferiscono le cronache locali, ovvero 12.200 spettatori su 24.000 posti. Dopo un breve set dei poco conosciuti Rooney (una nuova band pop, non il giovane nuovo asso del calcio britannico) sono salite sul palco le Donnas, le quali hanno eseguito tra le altre la divertente “Take it off” ed una cover di “You could be mine” dei Guns N’Roses. Al quartetto della Bay Area sono succeduti Jurassic 5, Cut Chemist, Cave In. Con un’ora di ritardo sul groppone sono giunti gli attesi Queens Of The Stone Age, con Nick Oliveri immancabilmente senza t-shirt. Dopo gli Incubus, gli Audioslave hanno fatto deflagrare “Gasoline”, “Set It Off”, “Cochise” ed altri brani dal loro album di debutto. I Jane’s Addiction hanno aperto il loro set con “Stop!” e la chitarra di Dave Navarro che faceva le bizze. Una selezione di loro classici, come ad esempio “Summertime rolls”, ha fatto da contrappunto a qualche estratto da “Strays”, il loro nuovo album in uscita. Farrell è parso estremamente a suo agio in scena ed ha cantato con convinzione, forse parzialmente aiutato dalla bottiglia di vino dalla quale ha attinto per tutto il set del suo gruppo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.