Russia: multato il promoter di Lady Gaga

Russia: multato il promoter di Lady Gaga

Planeta Plus, società di live promoting che organizzò il concerto che Lady Gaga tenne a San Pietroburgo nel 2012, è stata condannata a pagare una multa di 20mila rubli (614 dollari americani, al cambio attuale) per violazioni alle locali leggi circa messaggi riguardanti omosessualità e consumo di alcolici: il provvedimento è stato preso in seguito al reclamo di un genitore, presente allo spettacolo con la figlia tredicenne.

"Non siamo d'accordo con questa sentenza", ha dichiarato il presidente della società Yevgeny Finkelshtein all'emittente televisiva locale NTV, annunciando il ricordo in appello: "Il nostro pubblico sta soffrendo a causa delle leggi adottate riguardo alla promozione dell'omossualità. Solo qualche giorno fa L (cantante sudcoreana già in forze negli Infinite, ndr), che in Russia non si è mai esibita, ha rifiutato di esibirsi nel nostro paese a causa di questa legge, e per protestare contro l'arresto delle Pussy Riot".

Le posizioni di Miss Germanotta in merito alla libertà di orientamento sessuale sono invise da tempo al governo di Mosca, che già lo scorso agosto, per bocca dell'esponente di Edinaya Rossiya Vitaly Milonov, minacciò di aprire una procedura penale nei confronti della cantante per lo stesso concerto tenuto a San Pietroburgo

La cantante, dal canto suo, non ha mai nascosto il dissenso per la linea adottata dal Cremlino negli ultimi anni: "Il governo russo è criminale", twittò lei qualche giorno dopo, "All'oppressione si risponderà con la rivoluzione. La comunità omosessuale locale non è sola: lotteremo sempre per la vostra libertà. Voglio incoraggiare la minoranza LGBT russa: l'inasprimento legislativo del governo locale è arcaico. Aggredire ragazzi con spary urticante? Picchiarli? Beh, Madre Russia, perché non hai arrestato anche me, quando ne avevi avuto la possibilità? Forse perché avresti dovuto renderne conto al mondo?". .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.