Musica on-line: Madster 'congelato' in attesa di processo

Restano spente le macchine di Madster, uno dei pionieri del libero file sharing in rete (allora si chiamava Aimster, ma il marchio venne in seguito riacquistato da AOL, vedi News): almeno fino a quando la società titolare non riuscirà a dimostrare che gli utenti del suo programma peer-to-peer lo utilizzano anche per altri, e più meritevoli, scopi e senza violare i diritti d'autore. Lo ha deciso in questi giorni una corte d'appello di Chicago, argomentando che i gestori del software possono essere ritenuti corresponsabili di violazioni di legge dal momento che i loro manuali on-line incoraggiano gli utenti a scaricare canzoni senza l'autorizzazione dei titolari. Ribaltando un precedente orientamento giurisprudenziale, i giudici dell'Illinois hanno in pratica negato a Madster/ Aimster la presunzione di innocenza che altri loro colleghi avevano riconosciuto a servizi analoghi come Grokster e Morpheus: toccherà dunque ai suoi proprietari l'onere di provare la loro buona fede, dimostrando che il sistema può essere utilizzato anche per scambiare materiale legalmente autorizzato o libero da vincoli di copyright.
    Restano spente le macchine di Madster, uno dei pionieri del libero file sharing in rete (allora si chiamava Aimster, ma il marchio venne in seguito riacquistato da AOL, vedi News): almeno fino a quando la società titolare non riuscirà a dimostrare che gli utenti del suo programma peer-to-peer lo utilizzano anche per altri, e più meritevoli, scopi e senza violare i diritti d'autore. Lo ha deciso in questi giorni una corte d'appello di Chicago, argomentando che i gestori del software possono essere ritenuti corresponsabili di violazioni di legge dal momento che i loro manuali on-line incoraggiano gli utenti a scaricare canzoni senza l'autorizzazione dei titolari. Ribaltando un precedente orientamento giurisprudenziale, i giudici dell'Illinois hanno in pratica negato a Madster/ Aimster la presunzione di innocenza che altri loro colleghi avevano riconosciuto a servizi analoghi come Grokster e Morpheus: toccherà dunque ai suoi proprietari l'onere di provare la loro buona fede, dimostrando che il sistema può essere utilizzato anche per scambiare materiale legalmente autorizzato o libero da vincoli di copyright.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.