Raffaella Carrà torna alla musica con 'Replay': 'La musica mantiene giovani'

Raffaella Carrà torna alla musica con 'Replay': 'La musica mantiene giovani'

Raggiungerà il mercato martedì 19 novembre "Replay", il nuovo album di Raffaella Carra, il primo in ben diciassette anni: era il lontano 1996, infatti, quando la cantante e showgirl bolognese dava alle stampe il suo ultimo album di inediti "Carramba che rumba!", per poi impantanarsi in una serie di raccolte ufficiali e non. "Replay", il primo album della carriera di Raffaella Carrà ad essere prodotto per un'etichetta indipendente, la "Do it yourself" di Max Moroldo (la Sony Music ne cura la distribuzione), è stato presentato questa mattina dalla Carrà e dai suoi produttori in una conferenza stampa che si è tenuta presso il Forum Music Village di Roma.

"Sono perfettamente cosciente del fatto che non fosse un'esigenza impellente avere in circolo un nuovo album della Carrà", ha rotto il ghiaccio Raffaella, scherzando con i giornalisti presenti all'incontro, "Questo è un progetto a cui tengo molto. Devo dire che mi sono divertita davvero tanto a fare un disco completamente nuovo. Per alcuni versi, nella mia nuova fatica discografica c'è la Carrà che tutti si aspettano, per altri no. Si potrebbe parlare di una sorta di 'up to date': mi sento libera, lontana dall'incubo delle classifiche, e grazie a questa libertà riesco a cantare con un entusiasmo tutto diverso rispetto al passato". Il disco, prodotto da Stefano Magnanensi, Gianni Bini e Max Moroldo, contiene undici inediti in tre lingue diverse (italiano, spagnolo e inglese), tutti tendenti al genere della dance, selezionati da una lista di ottanta provini. La prima parte della lavorazione si è tenuta questa estate presso Monte Argentario, in Toscana, nella residenza estiva della Carrà; qui, la cantante e Stefano Magnanensi hanno ascoltato tutti i brani e selezionato i migliori, come hanno raccontato alla stampa: "Trovare i brani giusti è stato un lavoro molto difficile. Ce ne sono alcuni in inglese, due tradotti in spagolo e gli altri in italiano. Ogni tanto, quando durante l'ascolto sentivamo un pezzo che ci faceva dire 'forte questo!', allora lo si sceglieva".

Merito di Stefano Magnanensi è anche quello di aver spinto Raffaella a scrivere per la prima volta un testo, quello di "Fernando" (un altro brano contenuto nel disco che porta la firma della Carrà è "Toy boy"): "'Replay' doveva essere tradotto in spagnolo ma il testo che mi era arrivato non mi convinceva molto", ha dichiarato la cantante, "Allora Stefano mi suggerì di scriverlo da me: alla fine della lavorazione sono rimasta così sorpresa che subito mi è venuta voglia di scriverne un altro, 'Toy boy' (che è lo specchio di un certo modo di vivere e di apparire in una società, come la nostra, sempre più schiava di se stessa)". Gli altri brani del disco vedono la collaborazione di Cristiano Malgioglio, Gatto Panceri e Vincent Degiorgio (attuale produttore di Caro Emerald). Discorso a parte merita "Cha cha ciao", scritto nientepopodimeno che da Gianna Nannini: "E' una collaborazione nata da una promessa", spiega Raffaella, "Gianna era ospite a The Voice (il talent show nel quale la Carrà veste i panni di giudice assieme a Noemi, Piero Pelù e Riccardo Cocciante) e durante uno stacco pubblicitario mi disse 'Mi è giunta voce che stai preparando un nuovo disco. Tieniti pronta, perchè ho intenzione di scriverti un pezzo fortissimo!'. Così è nata 'Cha cha ciao', di cui Gianna ha firmato anche la musica e la produzione; e durante le registrazioni è venuta perfino a trovarmi in studio. La sua collaborazione ha dato lustro a questo album in maniera naturale e generosa".

"Replay" è un album tutto da ballare, ma contiene anche importanti spunti di riflessione, come nel caso della stessa "Toy boy" o di "Il grande boom" (un brano firmato da Pepi Nocera e dalla stessa Carrà che "racconta un'Italia che non c'è più, tra divisione, ingiustizie e perdite di valori"): "La mia intenzione è quella di condividere la gioia con chi ascolta questo album, dimenticando per un attimo la tristezza e l'angoscia che da qualche tempo a questa parte tormentano il nostro paese. E questo obiettivo cerco di raggiungerlo cantando con tutta la forza che ho. Proprio come quando a Bologna, in occasione del "Concerto per l'Emilia", cantai "Rumore" travolgendo tutto. La musica mantiene giovani e per me essere giovani dentro è sinonimo di energia, impegno, ironia, speranza nel futuro: non bisogna mai perdere la speranza nel futuro, perchè c'è sempre qualcosa di bello pronto ad attenderci".

Ma cosa c'è nell'immediato futuro della Raffa Nazionale? Anzitutto, la riconferma a The Voice: "Sì, tornerò a sedere dietro al bancone dei giudici di The Voice. E' un programma che mi ha convinto da suibito e che mi ha trasmesso emozione. Anche se non è facile mandare a casa grandi talenti, come avviene durante le fasi iniziali dello show". Poi, il Festival di Sanremo: "Ma non come concorrente", precisa subito la showgirl, "Fabio Fazio mi invitò a partecipare come big lo scorso anno, ma rifiutai. Quest'anno ha riprovato a farmi la corte e alla fine ho ceduto: sarò ospite speciale in occasione della quarta serata della kermesse, quest'anno dedicata ai sessant'anni della tv italiana. Anche se Sanremo, a dire il vero, non mi trasmette molto entusiasmo".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.