Oggi in breve 1: Drake, Yellow Dogs, Black Sabbath, Wu-Tang Clan

Oggi in breve 1: Drake, Yellow Dogs, Black Sabbath, Wu-Tang Clan

E' stato diffuso online il video ufficiale del singolo "Worst behavior" di Drake, tratto dal terzo album - "Nothing Was The Same".  Alle riprese, dirette da Director X e Drake stess,hanno partecipato il padre del rapper, Dennis Graham, Juicy J, Project Pat gli OVO.
E' possibile vedere il video cliccando qui.

Due membri (Soroush Farazmand e Arash Farazmand) della indie band iraniana - naturalizzata newyorchese - Yellow Dogs sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco, insieme a un loro amico musicista, nella notte del 10 novembre. Il responsabile del gesto sarebbe Raefe Akhbar, un ragazzo che suona in un'altra band di origine iraniana (e non un ex componente del gruppo, come inizialmente riportato da diversi media).
Sembra che tra le due band non corresse buon sangue dopo un litigio avvenuto nel 2012. Il motivo preciso di questo triplice omicidio è comunque ancora sconosciuto; Akhbar ha sparato a sangue freddo con un fucile militare e si è poi tolto la vita.



Bill Ward, il batterista originale dei Black Sabbath - che non partecipa all'attuale reunion - in una recente intervista rilasciata a Rock Cellar Magazine ha detto chiaramente che non riesce in alcun modo ad ascoltare il nuovo album della band "13". "Credo che l'unica cosa di '13' che ho sentito siano i primi 40 secondi della prima canzone, poi l'ho subito levato dallo stereo. E non ho più ascoltato nulla da quel disco. Per essere onesto, nemmeno mi importa farlo. E' troppo doloroso. Il giorno che vorrò farmi del male, lo sentirò".

 

Sì, ma il nuovo album che i Wu-Tang Clan avevano promesso che fine ha fatto? Finora dall'annunciato disco, "A better tomorrow", si è ascoltato il solo primo singolo, "Family reunion". Forse perchè - a quanto pare - di pronto non c'è altro. Colpa, ha fatto intuire RZA, di Raekwon. Mentre tutti gli altri si sono dati da fare, chi più e chi meno, chi buttandosi nell'impresa e chi offrendo giusto un modesto appoggio, Raekwon proprio non si è visto. E un album di reunion senza un membro non è proprio la stessa cosa. RZA ha detto a "Grantland": "Io ho cercato di mettere tutti assieme. Quest'anno ho speso un sacco di soldi e di tempo. Ho stoppato il mio lavoro in campo cinematografico per tutta la prima parte dell'anno perché mi stavo concentrando sul disco dei Wu. Sono andato a Memphis, sono andato a Filadelfia, sono tornato sulla East Coast per riaprire la Wu Mansion. Ho investito migliaia di dollari per la Wu Mansion, in modo da avere un posto per registrare il nuovo album. E, quando ho messo tutto a posto, si sono fatti vedere solo un po' di fratelli. Uno di quelli che si è fatto vedere di più è stato Method Man, ha già registrato otto o nove canzoni. E si è fatto vedere parecchio anche Cappadonna. U-God c'è stato. Masta Killa si è fatto vedere. In qualche maniera è stato presente anche Inspectah Deck. Ghost è stato presente al, diciamo, 20%. Ma Raekwon non si è fatto vedere per niente".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.