Universal: dalla lista ufficiale dei pretendenti mancano Apple e Viacom

Universal: dalla lista ufficiale dei pretendenti mancano Apple e Viacom
Liberty Media, MGM Studios e due consorzi finanziari pilotati rispettivamente dal capo della Seagram Edgar Bronfman Jr. e dal petroliere americano Marvin Davis sono i quattro pretendenti che hanno avanzato proposte concrete e formali (ma non vincolanti) per l'acquisto degli interessi di Vivendi Universal nel settore dell'intrattenimento e dell'informazione. A questi si aggiunge la NBC/General Electric che, stando alle indiscrezioni provenienti dagli USA, avrebbe inoltrato finora soltanto una lettera d'intenti. Dalla lista dei nomi circolati negli ultimi mesi mancano dunque quelli della Apple Computer e della Viacom, proprietaria di MTV: il presidente di quest'ultima, Sumner Redstone, ha ritirato la sua offerta essendo interessato soltanto all'acquisto delle reti via cavo controllate dalla multinazionale francese.
Come si sapeva già da qualche giorno (vedi News), Bronfman, Davis, e il magnate della TV via cavo John Malone (Liberty Media) hanno allargato la loro offerta alla casa discografica Universal Music, che non fa formalmente parte della divisione entertainment del gruppo (e che non interessa invece alla MGM del milionario Kirk Kerkorian): tutti e tre avrebbero proposto a Vivendi, anche in vista di una possibile offerta pubblica di acquisto, di conservare una quota di minoranza in una holding di nuova costituzione che, oltre alle aziende musicali del gruppo, includerebbe quelle che operano nei settori del cinema, della TV e dei parchi di divertimento.
Tutte le offerte si aggirerebbero intorno ai 10-15 miliardi di dollari (a seconda che includano o no Universal Music) e ci sono ancora alcuni giorni di tempo per rientrare in lizza. Dopo di che, in occasione del prossimo consiglio di amministrazione di Vivendi fissato per il 1° luglio a Parigi la competizione dovrebbe essere limitata a due soli “finalisti”: proprio come in un reality show televisivo il cui vincitore dovrebbe essere proclamato entro fine luglio/inizio agosto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.