USA, l'etichetta Sanctuary va a caccia di jam band

I discografici sembrano finalmente essersi accorti delle “jam band”, uno dei fenomeni più vitali degli ultimi anni – soprattutto nel circuito live - della scena musicale americana.
A pescare a piene mani in quel ricco serbatoio, finora presidiato principalmente da piccole etichette indipendenti o autogestite, è ora la Sanctuary Records americana (distribuita in Italia da edel, ma destinata in futuro ad entrare nell'orbita di BMG, vedi News), che dopo avere pubblicato i nuovi album dei "senatori" Allman Brothers Band e dei Widespread Panic ha messo sotto contratto i Ween e i Blues Traveler di John Popper: entrambi in uscita il prossimo 5 agosto con due nuovi dischi, intitolati rispettivamente “Quebec” e “Truth Be Told”.
Ma non è tutto: la Sanctuary è in trattative anche con altri gruppi, tra cui G.Love & Special Sauce (che in passato hanno inciso per la major Sony) e i Galactic di New Orleans, e pubblicherà prossimamente materiale dal vivo (in formato CD e DVD) estratto dalle due principali manifestazioni del settore, il festival di Bonnaroo e i Jammy Awards.
Degli altri nomi di punta del settore, i Phish sono sempre sotto contratto con la Elektra/Warner, Phil Lesh & Friends con la Sony, Jack Johnson è con la Universal, i moe. hanno pubblicato l'ultimo album per iMusic (distribuzione BMG), mentre gli String Cheese Incident restano per il momento completamente indipendenti, con la loro etichetta Sci-Fidelity Records.
Music Biz Cafe, parla Paola Marinone (BuzzMyVideos)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.