Dimissioni Universal, la FEM risponde a Claudio Buja

A seguito delle dichiarazioni rilasciate ieri a Rockol dal presidente di Universal Music Publishing Claudio Buja a proposito della fuoriuscita della società che dirige dalla Federazione Editori Musicali, il presidente della stessa FEM, Filippo Sugar, e il segretario generale Paolo Franchini hanno fatto pervenire in redazione una nota in cui, confermando il ricevimento delle dimissioni di Universal, commentano la vicenda. "Prendo atto con rammarico della decisione di Claudio Buja anche se confesso non ho davvero compreso le motivazioni", dichiara Sugar. "In questi ultimi anni la nostra Federazione ha lavorato per  la tutela del diritto d'autore e dei nostri associati, nel rispetto di tutti, dai più grandi ai più piccoli, e raccogliendo i favori di gran parte della comunità degli autori e degli editori. Oggi più che mai di fronte alla rivoluzione tecnologica, alla forte crisi economica italiana, alla globalizzazione del mercato, e al processo di profonda revisione in corso nella Siae, ritengo vada perseguita  l'unità del nostro settore. Confido che Universal possa in futuro tornare sui suoi passi".

"Mai come in questi  ultimi anni la qualità del lavoro  che FEM ha svolto  per difendere i diritti degli autori e degli editori è sotto gli occhi di tutti", ha aggiunto Franchini. "Il nostro impegno negli organi sociali  della Siae, nei direttivi di Confindustria Cultura, della Federazione antipirateria  FPM  e della Federazione internazionale degli editori musicali ICMP, testimonia il grande lavoro svolto al fianco di tutti gli autori e di tutti gli editori in una fase così importante e delicata di trasformazione del diritto d'autore. Sono certo che  che FEM proseguirà   il lavoro avviato con sempre maggiore determinazione e autorevolezza".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.