Lou Reed: Enrico Ruggeri lo ricorda per Rockol. Guarda

Lou Reed: Enrico Ruggeri lo ricorda per Rockol. Guarda

È successo: Lou Reed non c'è più. Me lo hanno detto mentre mi preparavo a salire sul palco per un concerto one shot in cui avevo in scaletta solo cover storiche di rock e punk. Tra queste, naturalmente, c'era già Sweet Jane, la prima canzone che ho cantato davanti a un pubblico quasi 40 anni fa. Proprio stasera. E quando ho detto "standing on a corner" ho capito che avrei voluto non arrivare mai alla fine,quasi a voler fermare uno dei momenti più intensi che io abbia mai vissuto su un palco. So tutto su Lou Reed, conosco ogni sua canzone, ho amato anche i suoi momenti più ostici, quelli in cui sembrava non volesse piacerti, in cui voleva spingerti oltre il tuo limite. L'ho anche conosciuto e intervistato: era come mi aspettavo, un saggio indisponente pronto a tagliarti a fette che ti squadra e ti dice con gli occhi gelidi "tu non sai come ho vissuto e cosa ho visto". Abbiamo parlato di tutto, dalla musica di oggi, che disprezzava, ad Andy Warhol, "my university".
Lou Reed è stato uno dei più grandi poeti del Novecento, ha conferito dignità e poesia alla tossicodipendenza, all'omosessualita, al suicidio, al male di vivere, perfino alla cattiveria e al cinismo. Non si è mai accontentato,ha vissuto in bilico tra cultura, autodistruzione, star system ed emarginazione. La sua lezione è "dare and don't care".
Guardando nel fondo del meraviglioso abisso della sua mente e della sua anima ha aiutato molti a conoscere se stessi e i propri incubi. Senza paura. Avrà risposto al richiamo con il suo sorriso amaro. E avrà guardato la morte negli occhi. Faceva così con tutti e con tutto.

(Enrico Ruggeri)

Ieri sera Enrico Ruggeri ha eseguito "Sweet Jane" sul palco dei Magazzini Generali di Milano. Ecco di seguito il video:


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.