I Rolling Stones aprono una catena di ristoranti

I Rolling Stones aprono una catena di ristoranti
Riprendendo il quotidiano inglese “Sunday Times”, “Il Messaggero” di oggi dà notizia della nuova iniziativa extramusicale della band di Jagger e Richards. Fra qualche mese - entro l’inverno - verrà inaugurato in Leicester Square, a Londra, un ristorante chiamato (dal titolo di un recente album del gruppo) “Voodoo Lounge”: cucina internazionale, servizio raffinato, ambientazione elegante, sala riservata ai “soci”, e alle pareti riproduzioni di immagini che ripercorrono la carriera del gruppo.
Se il “Voodoo Lounge” londinese avrà successo, è prevista l’apertura - in franchising - di altri ristoranti in tutto il mondo, sulla linea di quanto gà hanno fatto l’Hard Rock Cafè, il Planet Hollywood e il Fashion Cafè, e seguendo l’esempio dell’ex Stones Bill Wyman, che da qualche anno ha avviato una catena di ristoranti chiamati “Sticky Fingers” (“dita appiccicose”, come il titolo di un altro celebre album degli Stones).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.