NEWS   |   Pop/Rock / 17/10/2013

Led Zeppelin, in arrivo due inediti cantati da John Paul Jones

Led Zeppelin, in arrivo due inediti cantati da John Paul Jones

Fervono le attività sugli archivi dei Led Zeppelin, dai quali - come è noto ormai da quasi un anno - dovrebbe essere estratta prossimamente una collana di pubblicazioni pronte a portare alla luce una discreta quantità di outtakes inedite, versioni alternative e rarità assortite.

Benché ufficialmente non sia ancora trapelato nulla, un importante aggiornamento sull'avanzamento dei lavori è giusto direttamente dalla pagina Facebook ufficiale di Robert Plant: secondo quanto postato dallo stesso cantante, in alcune bobine ritrovate negli archivi del gruppo si nasconderebbe un piccolo tesoro, ovvero due brani inediti nei quali la parte vocale principale non è stata affidata allo stesso Plant ma a John Paul Jones, bassista e tastierista del gruppo.

"Ho trovato un po' di bobine da un quarto di pollice, di recente", ha fatto sapere Plant: "Mi sono trovato con Jimmy (Page, ndr) per ascoltarle e abbiamo trovato cose davvero interessanti che probabilmente inseriremo sulle prossime pubblicazioni. In particolare, sto disperatamente cercando di recuperare un paio di canzoni dove la voce principale è di John Paul Jones. Fino ad ora si è detto disposto a regalarmi una serra e due macchine pur di non farle finire su un disco". Offerta che, evidentemente, Plant ha scelto di non accettare: "John, dovunque tu sia: non vedrai l'ora di sentirti cantare ai quattro angoli del mondo. La la la la la la la...".

Le ultime notizie in merito alla collana di rimasterizzazioni dei Led Zeppelin arrivarono poco meno di un anno fa per bocca di Jimmy Page, il più attivo - tra i tre superstiti della formazione originale - nelle ricerche d'archivio: "Lo scopo non è quello di ammucchiare, oltre alle rimasterizzazioni originali, scarti di lavorazione tanto per fare numero: in scaletta inseriremo tracce molto importanti. Saranno presenti versioni e missaggi differenti", promise Page, riferendosi in particolar modo alle session del quarto disco, tenutesi presso il maniero di Headley Grange, storico teatro delle registrazioni del gruppo: "Ad esempio, una versione alternativa di 'When the levee breaks' con le batterie microfonate più close, scartata in favore delle take - fantastiche - riprese nell'atrio dell'edificio. Sarà interessante per chi conosce gli originali contenuti negli album assistere a questo work in progress".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
BOB DYLAN
Scopri qui tutti i vinili!