CD in declino, Moody's decreta la retrocessione dei 'Bowie bonds'

CD in declino, Moody's decreta la retrocessione dei 'Bowie bonds'
Il tracollo subìto a livello mondiale dal mercato discografico rischia di colpire due volte le finanze del Duca Bianco: l’agenzia internazionale Moody’s sta prendendo in considerazione la possibilità di abbassare il “rating” assegnato alle obbligazioni che portano il nome del musicista (vedi News), garantite dalle sue stesse royalty, e cioè dai proventi futuri generati dai suoi diritti sui master fonografici e sulle edizioni musicali. La vendita dei titoli ad investitori privati ha fruttato a Bowie 55 milioni di dollari: ma ora, spiega Moody’s, il calo delle vendite di dischi, e di conseguenza delle royalty che l’artista maturerà in futuro, rende meno certo l’investimento e impone la retrocessione del titolo rispetto al suo “rating” originario (A3, il settimo nella scala di valori fissata dall’agenzia).
    Il tracollo subìto a livello mondiale dal mercato discografico rischia di colpire due volte le finanze del Duca Bianco: l’agenzia internazionale Moody’s sta prendendo in considerazione la possibilità di abbassare il “rating” assegnato alle obbligazioni che portano il nome del musicista (vedi News), garantite dalle sue stesse royalty, e cioè dai proventi futuri generati dai suoi diritti sui master fonografici e sulle edizioni musicali. La vendita dei titoli ad investitori privati ha fruttato a Bowie 55 milioni di dollari: ma ora, spiega Moody’s, il calo delle vendite di dischi, e di conseguenza delle royalty che l’artista maturerà in futuro, rende meno certo l’investimento e impone la retrocessione del titolo rispetto al suo “rating” originario (A3, il settimo nella scala di valori fissata dall’agenzia).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.