Usa, cambia nome e composizione l'associazione dei rivenditori di musica

Usa, cambia nome e composizione l'associazione dei rivenditori di musica

I profondi cambiamenti in corso nell'industria della musica devono riflettersi anche nel nome, la composizione, le modalità di funzionamento e gli obiettivi statutari delle organizzazioni che la rappresentano. Sulla base di questo assunto la National Association of Recording Merchandisers (NARM), che negli Stati Uniti associa tradizionalmente i rivenditori di dischi, ha cambiato ragione sociale in Music Business Association (MBA), aggiungendo al suo consiglio di amministrazione sei nuovi membri corrispondenti ad altrettanti settori di attività (digitale, information technology, fisico, conoscenza, management artistico, attività dal vivo, legale e business affairs), quattro dei, anticipa Billboard, quali già nominati: si tratta, rispettivamente, di Brad Navin di The Orchard, di Darren Stupak di Sony Music Entertainment, di Matt Signore (Warner Music Group) e di Jim Urie (Universal Music Group).

L'industria musicale è cambiata profondamente nell'ultimo decennio", ha spiegato il presidente dell'associazione Jim Donio. "Molti segmenti del business, oggi, svolgono più che mai un ruolo attivo nel ramo commerciale dell'industria, e quindi il nome 'National Association of Recording Merchandisers' non rifletteva più tutti coloro che prendono parte all'organizzazione. Per la prima volta nella sua storia, la 'M' sta per musica".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.