Musica on-line: MusicNet non getta la spugna

Musica on-line: MusicNet non getta la spugna
I portavoce della Web company americana, che vende musica digitale con la formula della “subscription” (abbonamento su base mensile), hanno smentito le voci secondo cui la joint venture sarebbe prossima allo smantellamento, virtualmente estromessa dai giochi dal successo imprevisto dell'iTunes Music Store della Apple e dal prossimo rilancio sul mercato dell'accoppiata Napster-Pressplay (entrambe controllate dalla società di software Roxio, vedi News).
Un comunicato ufficiale di MusicNet informa infatti che gli azionisti-fondatori della società, Bertelsmann, EMI, Warner Music e RealNetworks, hanno garantito un ulteriore finanziamento di 10 milioni di dollari per lo sviluppo dell'impresa. A rinfrancare gli animi delle tre case discografiche impegnate direttamente nel servizio sarebbe stato il numero di abbonamenti superiore alle previsioni sottoscritto attraverso AOL, che recentemente ha iniziato ad offrire MusicNet come servizio “premium” (a pagamento) ai suoi utenti Internet.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.