Roxio: 20 milioni di dollari per rilanciare Napster

Roxio: 20 milioni di dollari per rilanciare Napster
L'azienda di Santa Clara spenderà almeno 20 milioni di dollari per rimettere in funzione e riverniciare a nuovo l'immagine del sito di file sharing, ma non si aspetta di generare un utile fino a quando il nuovo servizio, che impiegherà le strutture e i software di Pressplay (vedi News), avrà (auspicabilmente) riconquistato una vasta popolarità tra i fan . Così l'amministratore delegato di Roxio, Chris Gorog, ha sinteticamente spiegato il suo progetto di impiego “sinergico” delle due piattaforme di distribuzione digitale, ora entrambe di sua proprietà (vedi News; la messa in opera del servizio integrato dovrebbe avvenire entro i prossimi dodici mesi). Gorog ha ammesso che l'idea di aprirsi un canale nel settore della musica on-line è legata ad un'esigenza di diversificare l'attività, ora che il business tradizionale dell'azienda, la vendita di software per la copia dei CD a produttori di computer e utenti privati, comincia a mostrare segni di flessione.
Sia Gorog che i suoi collaboratori rifiutano per il momento di svelare altri dettagli sulle politiche di prezzo e le modalità di funzionamento del Napster “rivisitato”. “Ci aspettiamo di diventare un concorrente importante sulla scena della musica digitale”, ha chiosato laconicamente l'amministratore delegato, in conference call con gli investitori. I quali, sulle prospettive commerciali dell'asse Napster-Pressplay, si mantengono per il momento molto cauti.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.