NEWS   |   Pop/Rock / 04/10/2013

Gene Simmons (Kiss): 'Kurt Cobain non è un'icona solo perché è morto'

Gene Simmons (Kiss): 'Kurt Cobain non è un'icona solo perché è morto'

Gene Simmons, un musicista che - è probabilmente il caso di dirlo - non ha peli sulla lingua, si è gettato in una serie di considerazioni che quasi sicuramente scateneranno polemiche. Sentito da Team Rock Radio, il 64enne bassista e cantante dei Kiss, registrato all'anagrafe come Chaim Witz, si è dapprima lamentato per come Internet non faccia guadagnare le giovani band. Poi ha detto: "Non ci saranno dei nuovi Beatles o un altro Prince o dei nuovi Kiss perché manca il sistema di supporto (di una volta), non ci sono etichette discografiche perché i ragazzi hanno deciso che possono scaricare e così non danno agli artisti i soldi che invece dovrebbero ricevere". Gene ha quindi parlato degli artisti che possono sicuramente essere definiti icone.




Contenuto non disponibile







"Vediamo", ha detto l'artista nella trascrizione dell'NME. "Elvis Presley, Beatles, Rolling Stones, Jimi Hendrix, Who e altri ancora. E poi negli anni Settanta: Aerosmith, Kiss, Led Zeppelin. Ma dal 1984 in poi, fammi il nome di una superstar più grande della sua musica e non solo qualcuno che abbia registrato uno o due dischi, intendo degli altri Queen o dei nuovi AC/DC. Nessuno. Kurt Cobain? No, ha fatto solo uno o due dischi, non è sufficiente. Amy Winehouse? Uno o due dischi, non è abbastanza. Solo perché uno è morto, uno diventa una icona? No, no".
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi