Streaming, le indie di Merlin chiudono i rapporti con la tedesca Simfy

Streaming, le indie di Merlin chiudono i rapporti con la tedesca Simfy

L'organizzazione indipendente Merlin (la "quarta major" che rappresenta gli interessi economici di etichette i cui cataloghi includono artisti come Arcade Fire, Arctic Monkeys, Bon Iver, Fleet Foxes e Moby) ha invocato l'immediata rimozione di tutto il repertorio tutelato dalla piattaforma di streaming tedesca Simfy, lanciata nel 2010 con la copertura finanziaria di alcune private equity e la collaborazione del grande service provider locale Kabel Deutschland. A causare il divorzio una disputa sulle royalty versate a etichette e artisti che ha indotto l'amministratore delegato di Merlin Charles Caldas a dichiarare di non avere "alcuna fiducia nel fatto che la nuova proprietà dell'impresa comprenda il valore del repertorio di Merlin o intenda onorare i termini dell'accordo riguardanti la nostra partecipazione azionaria".

Secondo quanto riportato da Hypebot la vicenda risale all'estate scorsa, quando Simfy mancò di pubblicare un report sulle vendite: anche se da allora la gran parte dei pagamenti sarebbe stata effettuata, l'accordo tra le parti sarebbe stato interrotto sei mesi prima della scadenza. "Abbiamo cercato recentemente di coinvolgere il nuovo management in una discussione circa l'interesse azionario che era stato garantito a Merlin nella società", ha detto Caldas aggiungendo di avere affidato ai propri legali la gestione della vertenza in tribunale. "Le discussioni sono culminate la settimana scorsa in un contatto da parte del nuovo amministratore delegato, che ha voluto chiarire di considerare insignificante per il business di Simfy il rapporto con Merlin (per quanto la nostra quota di mercato nel servizio superi abbondantemente il 12 %...). Tali argomentazioni infruttuose hanno chiarito che l'opzione migliore per noi consiste nel terminare l'accordo, ".

Secondo le stesse fonti, Merlin sarebbe pronta ad adire le vie legali per gli stessi motivi nei confronti di Spotify.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.