James Murphy, dopo gli Arcade Fire, produce i Cavalera Conspiracy

James Murphy, dopo gli Arcade Fire, produce i Cavalera Conspiracy

Rientriamo, come accade puntualmente quasi ogni settimana, nel divertente reame delle strane coppie per occuparci del connubio musicale e artistico che vede protagonisti da una parte i Cavalera Conspiracy (band dei due fratelli Cavalera post-Sepultura) e dall'altra James Murphy, in veste di produttore. Si, proprio quel Murphy che ha appena prodotto "Reflektor" degli Arcade Fire e che è legato a doppio filo al nome LCD Soundsystem.

Murphy è stato infatti ingaggiato per produrre il nuovo album dei Cavalera Conspiracy e, stando a quanto spiegato da Igor Cavalera al Guardian, tutto si sta svolgendo in un modo - almeno per chi osserva dall'esterno - molto peculiare. Muprhy, inizialmente, doveva lavorare con il gruppo al completo, ma dopo alcune prove ha convinto Max e Igor Cavalera a sbarazzarsi di tutti gli altri componenti; il suo intento sarebbe di trasformare i Cavalera Conspiracy in una "versione metal dei Whtie Stripes", con Max alla chitarra e voce e Igor alla batteria.

"In pratica mi ha chiesto di eliminare tutto il resto della band", ha detto Igor. "Secondo lui questo sarà il disco più heavy della nostra carriera. Me lo ha promesso". Ad ogni modo Igor non sembra molto scosso da questo grosso cambiamento, anzi: "L'ultima volta che io e mio fratello abbiamo suonato in due è stata quando, da teenager, imparavamo a suonare nella nostra cameretta. Questo nuovo progetto mi fa sentire come se mio fratello ed io tornassimo a casa, dopo 30 anni".

Murphy è entrato nell'orbita dei Cavalera grazie alla conoscenza con la moglie di Igor, Laime Leyton, che è in un gruppo di dj chiamato MixHell; Murphy si è esibito con loro facendo amicizia con la Leyton e da qui è nato tutto.



Contenuto non disponibile


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.