Dave Stewart: 'Apro una banca per gli artisti'

Dave Stewart: 'Apro una banca per gli artisti'

Negli Stati Uniti gli agricoltori si sono creati una banca modellata sulle loro esigenze, la Farmers Bank: perché i musicisti di tutto il mondo non possono fare altrettanto? Il ragionamento è di Dave Stewart, il vulcanico artista, produttore e uomo d'affari ex Eurythmics che in collaborazione con Michael Phillip, già top manager di Credit Suisse e prima ancora di Deutsche Bank, si fa oggi promotore della nascita di un istituto di credito specializzato, la First Artist Bank. Il musicista scozzese ne ha parlato al music festival Reeperbahn di Amburgo, illustrandone ragion d'essere e fonte di ispirazione. "Gli agricoltori americani avevano problemi ricorrenti, dalla siccità ai trattori che si rompevano. Ognuno di loro aveva una banca diversa che gli prestava mille dollari ma in cambio si prendeva migliaia di acri: un po' come nel music business, dove ti prestano del denaro ma si prendono i diritti sulla tua musica. Cosicchè gli agricoltori, un centinaio di anni fa, si sono fatti la loro banca che oggi è ancora una delle più efficienti del Paese".

La First Artist Bank, ha spiegato Stewart, garantirà ai clienti assoluta trasparenza offendo "finanziamenti, servizi di gestione delle proprietà intellettuali e degli asset digitali ma anche consulenze: in modo che i musicisti non firmino più contratti stupidi e svantaggiosi". "Siamo determinati a cambiare il volto del mondo bancario" ha assicurato il musicista/imprenditore, spiegando che l'istituto fornirà i suoi servizi anche al mondo del cinema, della televisione e del teatro. "E' una banca a disposizione degli artisti, di chi crea opere dell'ingegno e dei loro fan. Le sue carte di credito avranno un programma a punti misurato in 'art miles', miglia artistiche, con ricompense che includeranno biglietti per il festival di Glastonbury ed eventi teatrali, ma anche album".

Philipp, che siede anche nel consiglio di amministrazione del WWF e oggi investe nell'energia geotermica, ricoprirà il ruolo di copresidente. La loro creatura fa parte di un progetto più ampio, la First Artist Ventures, che include Weapons of Mass Entertainment (una società che fa capo allo stesso Stewart) e Talenthouse, un'agenzia destinata a mettere in contatto brand industriali e commerciali con la comunità creativa. La banca inizierà ad operare a partire dal 2014, e una delle prime tre filiali avrà sede presso l'Hospital, un club privato attualmente in costruzione nell'East End londinese e di cui sempre Stewart è uno dei proprietari.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.