In arrivo l'omonimo album di debutto dei Le Vibrazioni

In arrivo l'omonimo album di debutto dei Le Vibrazioni
E’ in arrivo il primo album dei Le Vibrazioni, la rock band milanese che ha raggiunto il successo grazie al brano “Dedicato a te”, hit radiofonica, ruffiana e accattivante al punto giusto che è ancora in vetta nelle classifiche dei singoli italiani più venduti e più trasmessi in radio (vedi News).
Il loro primo omonimo disco di studio, disponibile nei negozi a partire dal prossimo venerdì 16 maggio, contiene 15 canzoni inedite (più una ghost track), ricche di sonorità e di riferimenti al rock degli anni ’70, che dimostrano come Le Vibrazioni non siano semplicemente quelli di “immensamente Giulia”. I pezzi, tutti firmati dalla band e registrati sotto la supervisione di Demetrio Sartorio, rivelano l’attitudine rock del gruppo nato nel 1999: Rockol è andato ad ascoltarli in anteprima nello studio Metropolis di Milano, dove erano presenti anche i quattro componenti de Le Vibrazioni.
“L’idea di partenza”, hanno spiegato i musicisti, “era quella di fare un disco live, nel senso di registrare suonando tutti insieme. Questo purtroppo non è stato possibile in studio, per cui alla fine abbiamo registrato in modo abbastanza canonico, cercando però di mantenere lo spirito live delle canzoni".
L’attività live è infatti centrale per il gruppo che al momento è ancora impegnato nella tournée partita lo scorso aprile (vedi News).
“Noi abbiamo un repertorio di 50 canzoni già arrangiate”, continuano Le Vibrazioni che fin dai loro esordi non hanno mai suonato cover (“se non a volte e per puro piacere”) e hanno iniziato a lavorare all’album lo scorso agosto, “Il lavoro più grosso in studio è stato quello di registrare quasi tutti i pezzi che avevamo, riascoltarli, scegliere quelli che volevamo mettere e poi lavoraci in modo più capillare”.
La canzone più vecchia del disco, “Su un altro pianeta”, è, per esempio, del ‘99, mentre “Se ne va” (la ghost track che arriva dopo due minuti e mezzo dall’ultimo brano) e “Xhuna” sono le più recenti. “Potremmo definire il nostro disco come un ‘best of’ della nostra produzione”, scherzano Le Vibrazioni, che del loro successo dicono: “E’ stato come aprire il cassetto dei desideri. E dentro questo, trovarne degli altri da aprire ancora: questo è solo un punto di partenza”. La prossima estate, a conferma del momento di favore, il gruppo sarà anche al Festivalbar, dove parteciperà con “In una notte d’estate”, secondo singolo estratto dall’album disponibile nei negozi dalla metà di giugno circa.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
11 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.