La moglie di uno degli Smiths manda in galera il calciatore Keane

La moglie di uno degli Smiths manda in galera il calciatore Keane
La rissa che ha visto protagonista il centrocampista irlandese del Manchester United Roy Keane ha un aspetto di rilievo anche per gli appassionati di musica. Infatti, una delle due dame aggredite dal calciatore durante una notte brava, è Maxine Rourke, moglie di Andy Rourke degli Smiths. Il giocatore, che ha tra l’altro segnato un gol alla Juventus qualche settimana fa, stava festeggiando in un pub la vittoria del Manchester nel campionato inglese, quando la Rourke e una sua amica, Leann Carey, che si trovavano nel locale, hanno cominciato a chiedere con insistenza che Keane offrisse loro da bere. Dopo di che, è scoppiato il finimondo: sembra che le donne abbiano tirato un bicchiere in faccia al calciatore, provocandogli un taglio in prossimità dell’occhio. Pare anche che le due gentildonne abbiano chiamato un giornalista di un tabloid per riferirgli la storia in modo che fosse presente al momento dell’arresto di Keane.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.