Big Machine (Taylor Swift): guerra fredda con Spotify, collaborazione con Beats

Big Machine (Taylor Swift): guerra fredda con Spotify, collaborazione con Beats

Tuttora ostile a Spotify e alla sua politica in termini di royalty e di licenze ("E' una corsa continua verso il basso e dovremo combattere per continuare ad assicurare un valore agli artisti e alla musica che pubblichiamo"), Scott Borchetta, titolare della Big Machine che ha come artisti di punta Taylor Swift, Tim McGraw e Rascal Flatts, è invece pronto a collaborare con Beats Music, il servizio di streaming orchestrato da Jimmy Iovine e Trent Reznor (nei panni di direttore artistico) il cui lancio in partnership con grandi operatori di telefonia mobile come AT&T è atteso negli Stati Uniti entro l'anno. "C'è un ottimo servizio di abbonamento in cantiere", ha detto qualche giorno fa il discografico americano in una sessione di domande e risposte con Billboard citando Iovine, Reznor e il loro team e preannunciando la collaborazione. "Quelli sono i tipi di situazione che pensiamo possano recare valore a ciò che abbiamo. Ci rendiamo conto che la gente oggi ascolta musica in streaming, e non sto dicendo che non vogliamo esserci anche noi. Ma iI pubblico vuole ascoltare nuova musica: e la notizia è che se continueremo a guadagnare 0,000001 dollari a stream non potremo più permetterci di fare dischi nuovi. C'è un valore da difendere e continueremo a darci da fare per assicurarci che quel valore venga apprezzato e riconosciuto da tutti".

Per incrementare le entrate della sua società e moltiplicare le fonti di ricavo, Borchetta ha siglato recentementi accordi strategici con quattro dei maggiori gruppi radiofonici statunitensi (Clear Channel, Beasley Broadcasting, Greater Media e Entercom), ognuno dei quali ha accettato di versare una royalty ogni volta che una canzone della sua etichetta viene trasmessa sui canali terrestri oltre che digitali, e ha lanciato una joint venture editoriale con la Prescription Songs di Dr. Luke i cui progetti si estendono anche al settore televisivo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.